America on the road, quanto mi costi?

Una per una, le spese da considerare per organizzare un On the road nella west coast degli Stati Uniti.

Documenti

In primis, se decidete di fare un viaggio on the road negli Stati Uniti vi serviranno i documenti giusti: il passaporto elettronico (circa 80€ per persona) ed il visto di entrata,  Esta (14$ per persona).

Volo

I voli verso gli Stati Uniti stanno raggiungendo dei prezzi sempre più abbordabili. Soprattutto grazie alle nuove rotte aperte, troverete offerte per volare verso la città che preferite. Los Angeles, tappa di atterraggio del nostro OTR, è relativamente abbordabile, quest’anno ancora più dello scorso. Abbiamo prenotato a gennaio per volare ad agosto, spendendo 650€ assicurando il volo e chiedendo al sito dove abbiamo acquistato i voli la collaborazione completa in caso di cancellazione e spostamenti di orari. Tripfinder, sito utilizzato da noi anche quest’anno per i voli verso New York, ci è sembrato affidabile e con buone proposte di tariffe. Non l’abbiamo testato in caso di “sfighe in viaggio” e speriamo di non doverlo fare 🙂

Autonoleggio

Altro punto essenziale è l’auto: potete sceglierla di varie dimensioni e con vari comfort: sconsiglio vivamente auto decappottabili se avete intenzione di viaggiare ad agosto nel deserto o il noleggio dell’auto se passerete molto tempo in città, calcolate bene per quanti giorni vi occorre, ricordate che dovrete metterci su un’assicurazione, ed è consigliabile anche coprire eventuali danni stradali che non sono poi un avvenimento così impossibile. Pensate ai sassi che potrebbero colpire e scheggiare il vetro, se proprio non vogliamo pensare ad uno sfortunato scontro con un animale: sarà vostra cura dovervi riparare da queste spese, e le assicurazioni proposte da Rentalcars (il sito che utilizzo io, ma ce ne sono altri per fare la prenotazione dell’auto) o direttamente dagli autonoleggi vi verranno incontro. Ricordate che sarete in zone dove il telefono potrebbe non funzionare, e se non avete un contratto dedicato o non utilizzate mappe offline, avrete bisogno di un navigatore, costo che incide non poco solitamente sul noleggio. Infine, se proprio vogliamo pensare ad ogni possibilità: e se il vostro guidatore designato un giorno non se la sentisse di guidare? Inserite sempre un guidatore addizionale: sarà semplice se siete over 25, molto costoso se non impossibile nel caso di giovane età. Ricordate anche che se lasciate l’auto in un posto diverso da dove la ritirate ci sarà una tassa di drop off da pagare, che molto spesso non è specificata subito sul sito del noleggio. Valutate bene come gestire il vostro on the road!
Quindi, noi per 17 giorni di noleggio con inclusi:
– assicurazione e road safe per eventuali danni in strada
– guidatore addizionale incluso nel prezzo
– navigatore incluso nel prezzo
abbiamo speso 724€.

Attenzione: alcuni siti permettono di fermare l’auto prima, pagando una cifra per bloccarla e di rinegoziare poi il prezzo in un secondo momento se nei medesimi giorni, con il medesimo punto di partenza e drop off, stessa categoria di auto. Questo ci ha permesso di risparmiare 200€ chiamando il call center di Rentalcars in Italia e facendoci spostare la prenotazione sulla agenzia di noleggio più conveniente, che ci ha offerto anche il navigatore. Quindi: verificate se il sito dove state prenotando offre il servizio di adattamento dei prezzi al più competitivo e prenotate tranquillamente, starà a voi verificare eventuali abbassamenti e contattarli.

Hotel

Le possibilità per passare la notte negli Stati Uniti sono pressochè infinite: dai campeggi, agli appartamenti, alle stanze di motel, troverete tutto quello che fa per le vostre tasche. Se volete visitare i parchi nazionali e dormirci dentro, ricordate di muovervi per tempo: molto spesso sono i primi ad esaurirsi e a proporre le tariffe più alte. Per farvi un esempio, io ho prenotato la nostra notte la Grand Canyon per agosto, ai primi di gennaio, appena le tariffe sono state disponibili. Includendo le tasse, hotel con parcheggio gratuito sempre disponibile e quando possibile la colazione, per 17 notti abbiamo speso 1720€.

Assicurazione di viaggio USA

Se viaggiate verso gli Stati Uniti, non potete viaggiare senza. Soprattutto pensando ai rischi che si corrono in un viaggio sempre in auto o ricco di passeggiate, in ambienti aspri. La nostra, per i 18 giorni inclusivi del giorno del volo di ritorno, è costata 253€ per due persone. Allianz Viaggio ci è sembrata molto completa, il personale è disponibile anche per richieste specifiche anche se non abbiamo testato in prima persona il funzionamento (per fortuna!)

Benzina

A seconda dei km che vorrete percorrere, ricordate che la benzina ha un prezzo pressochè irrisorio negli Stati Uniti. Fate rifornimento prima di entrare in zone poco abitate o nei parchi perchè ovviamente il prezzo in queste situazioni si alza. Per circa 5000km, abbiamo speso circa 220€.

Tessera parchi ed altri accessi

Personalmente abbiamo preferito acquistare la tessera annuale per l’accesso ai parchi poichè molto conveniente rispetto al saldo dei singoli accessi: visitando diversi parchi nazionali, contando circa 20$ di accesso l’uno, una tessera che costa solamente 80$ e permette l’accesso in tutti (tranne in qualche monumento e pochi altri spazi) a tutte le persone che sono dentro l’abitacolo dell’auto. Quindi, essendo in due sull’auto, valida per entrambi.
Abbiamo pagato a parte l’accesso a Valley of fire (circa 12$), la visita di Alcatraz da prenotare assolutamente in anticipo 68€, l’accesso al Lower Antelope Canyon di Page 44€, l’accesso a Monument Valley 20€, la visita alle Channel Islands 65€ e la visita ai Warner Studios di Burbank a 117€.

Queste sono state le nostre spese principali, quelle su cui ragionare di più, a cui abbiamo aggiunto un po’ di shopping (poco ma buono) e tutti i pasti, a volte a spasso, a volte seduti comodamente in un ristorante.
La cifra totale, incluse tutte le voci della pagina tranne passaporto ed Esta che avevamo già validi, è stata di circa 5000€ in due.
Che dite, la trovate affrontabile come spesa?

[Photo by Mathieu Turle on Unsplash]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
1 × 16 =